Camera gestazionale vuota: c’è ancora speranza?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 22/02/2023 Aggiornato il 23/02/2023

Quando si scopre di aver iniziato una gravidanza è più che consigliabile non sottoporsi alla prima ecografia troppo presto. Diversamente si possono avere risposte poco rassicuranti anche quando in realtà va tutto bene.

Una domanda di: Giada
Sono alla seconda gravidanza, la prima terminata con un aborto spontaneo alla 6 settimana (orribile). Ultimo ciclo il 04/01, ciclo irregolare e ho ovulato tardi. Facendo i test clearblue sono risultata fertile il 24/01 e ho avuto rapporti il 26/01 (che credo sia il giorno del concepimento). Insomma nonostante dovrei essere alla 6+1 secondo me sono una settimana indietro. Vado dal ginecologo lunedì 13/02 e da una ecografia normale non si vede nulla. Mi prescrive le beta che faccio il 14/02 con risultato 2666, le rifaccio dopo 48 h ossia oggi con risultato 4527. Faccio oggi pomeriggio una ecografia transvaginale dal ginecologo e non si vede niente, né sacco vitellino né nulla. Il ginecologo dice che con quel valore così alto di beta si sarebbe dovuto per forza vedere qualcosa. Devo aspettare la prossima settimana per fare ulteriori accertamenti. Secondo voi? Si tratta davvero di una gravidanza extrauterina? O ci sono speranze? Perché le beta allora crescono? Non ho avuto né perdite né sintomatologie. Ringrazio per l’aiuto.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, in effetti è molto strano che nonostante le beta siano così alte, non si riesca a visualizzare una camera gestazionale all’interno dell’utero. Credo sia molto importante che lei si sottoponga ad una nuova ecografia transvaginale in modo da cercare di visualizzare la sede esatta della camera gestazionale. Qualora non la trovassimo all’interno dell’utero, bisognerebbe sospettare la presenza di una gravidanza extrauterina e questo comporterebbe la necessità di recarsi in un pronto soccorso ostetrico. Speriamo non ce ne sia bisogno! Dato che lei nell’oggetto della domanda ha scritto “camera gestazionale vuota”, presumo che all’ultimo controllo ecografico si sia vista la camera gestazionale in utero ma non ancora l’embrione. Se però consideriamo che la sua gravidanza è iniziata con almeno una settimana di ritardo, possiamo essere fiduciosi che al prossimo controllo si vedrà anche l’embrione all’interno della camera. Il nodo cruciale è iniziare così presto a fare accertamenti: in assenza di sintomi negativi (dolori pelvici o perdite ematiche vaginali) sarebbe più saggio attendere l’ottava settimana di gestazione (ossia la sesta settimana dal concepimento) per fare il primo controllo ecografico ed avere una risposta rassicurante sul buon andamento della gravidanza stessa. Le ricordo infine l’utilità di assumere acido folico (salvo diversa indicazione del Curante, 1 compressa al giorno da 400 microgrammi) almeno per tutto il primo trimestre di gravidanza. Se possibile, meglio assumerlo lontano da the e latticini. Spero di esserle stata di aiuto, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dopo 4 maschietti arriverà la bambina?

16/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è assolutamente detto che dopo quattro figli maschi il quinto sarà una femminuccia perchè a ogni gravidanza si ripresentano le stesse probabilità di aver concepito un maschio o una bambina.   »

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti