Candida in gravidanza: i fermenti vaginali si possono usare a lungo?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 25/05/2021 Aggiornato il 25/05/2021

I fermenti lattici vaginali si possono impiegare in gravidanza, ma con un intervallo tra un ciclo e l'altro.

Una domanda di: Giulia
Sono a 16 settimane di gravidanza e ho già curato la candida
glabrata con un antimicotico e un ciclo di fermenti vaginali prescritti dal
ginecologo. Sono stata bene per una settimana ma poi sono ritornati i
bruciori verso sera o dopo momenti in cui sto a lungo seduta. Ho preso per 6
giorni fermenti vaginali Normogin e una crema locale naturale a base di
d-mannosio oltre i fermenti lattici per via orale.
Sto meglio con i fermenti vaginali ma li posso prendere per lunghi periodi o
è meglio evitare? Grazie mille!

Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
la candida in alcune donne persiste per lunghi periodi durante la gravidanza. Utilizzare, come lei dice, “fermenti lattici” vaginali è un buon rimedio e spesso aiuta. Tali “fermenti” possono essere utilizzati anche per 20/30 giorni poi però è bene fare una pausa almeno di una quindicina di giorni a valutare se la situazione tende a risolversi.
Però va sottolineato che a volte la candida o non è candida o è associata a volte ad un qualche batterio, quindi sarebbe opportuno per cercare di venirne a capo ripetere un tampone vaginale ed una urinocoltura. Ne parli al suo ginecologo. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti