5 mesi non vuole latte a colazione

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 17/12/2014 Aggiornato il 11/02/2015

Un bimbo di 5 mesi che ha appena iniziato lo svezzamento rifiuta il latte a colazione... Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: eccia77
Buongiorno, sono la mamma di un bimbo di 5 mesi, da una settimana ho iniziato lo svezzamento, pertanto il piccolo mangia latte a
colazione, pappa composta da minestrina con crema di mais e tapioca a pranzo, latte a
merenda, latte con crema di riso per cena e prima della nanna latte con
biscotti. Da qualche giorno, però, non vuole più il latte a colazione: si sveglia
intorno alle 9 e non c’è verso di dargli il latte, così gli do un vasetto di
frutta. Come mai rifiuta la colazione? L’ultima poppata la fa a
mezzanotte e fino al mattino non mangia nulla. Inoltre, pensa che vada bene il
modo in cui gli sto dando da mangiare? Il bimbo pesa kg 8,500 ed è lungo 71
cm e ha fatto 5 mesi il 7 di dicembre. Grazie mille per la sua attenzione.

Difficile rispondere senza conoscere e visitare il bambino. Escluda infiammazioni alla gola o infezioni vie urinarie, raro se il resto lo mangia normalmente. Non mi parla di dosi. La crescita è ottima (a 5 mesi in media raddoppiano il peso alla nascita). Concordo con latte a colazione, merenda e per il momento cena, inizia brodi vegetali con addensanti senza glutine indicati da lei solo a pranzo. Controlli che l’alvo sia regolare. Quando mangia bene a pranzo, prepari la pappa anche a cena. Prima di dormire potrebbe iniziare a non richiedere più il latte dopo la pappa serale. Anche una digestione lenta e difficoltosa durante la notte nella posizione sdraiata che favorisce un reflusso gastroesofageo potrebbe peggiorare se va a dormire con stomaco pieno oppure una stipsi che può iniziare con lo svezzamento con pappa più spessa e feci più dure. Se continua la problematica e non è solo transitoria di qualche giorno, lo faccia visitare. Saluti

I MESI PER INIZIARE LO SVEZZAMENTO: QUI TUTTE LE INFO!

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti