Crescita parte2

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 31/07/2013 Aggiornato il 31/07/2013

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: slingesso
Salve dottoressa, ho appena ricevuto la sua risposta e la ringrazio moltissimo. Le volevo chiedere, però, quali esami più specifici consiglierebbe. Inoltre con "ma non solo" cosa intende? Mi sto preoccupando… Il pediatra l'ha visitata da poco, precisamente il 23 luglio, dato che il giorno dopo abbiamo fatto la vaccinazione e non ci ha segnalato nulla. Attendo fiduciosa una sua risposta. La ringrazio ancora e la saluto

Segua i consigli del pediatra che segue la bambina, la conosce, la vede e la visita. I miei sono solo suggerimenti teorici. Credo solo che se la piccola non cresce anche con la ripresa dell' appetito, vadano pianificati gli accertamenti mirati per escludere cause organiche di arresto/riduzione accrescimento ponderale (visto che mi scrive che sono due mesi che il peso rimane invariato e che è tendenzialmente stitica ma ha avuto un disturbo gastrointestinale durato 15 giorni). Niente di più. Monitorizzi il peso quando la bambina sta bene. Se fermo o scende ne parli con il pediatra se ritiene opportuno procedere con esami.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti