Gelosia fratello bimbo 8 anni

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 15/01/2014 Aggiornato il 31/08/2015

Mio figlio Riccardo ha 8 anni e dalla nascita del fratello è diventato molto volgare e irruento con me e con i nonni. Premetto che non gli manca nulla di quello che aveva prima.... Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: Riccardomarco
Buongiorno dottoressa, mio figlio Riccardo ha 8 anni e dalla nascita del fratello è diventato molto volgare e irruento con me e con i
nonni. Premetto che non gli manca nulla di quello che aveva prima…. Come posso fare con lui quando si comporta male? A volte arriva a dirmi che se ne vuole andare via di casa! Aspetto notizie in merito

Gelosia. Passerà. Non sentitevi in colpa. Dimostrate il vostro amore, la nascita di un secondo figlio non fa dimezzare l’amore di un genitore per il figlio ma l’amore si duplica, a otto anni ci vuole un po’ per capirlo. Se la situazione peggiora, rivolgetevi a uno psicologo che si occupa di bambini.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti