Genet [uid:1873]

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/10/2012 Aggiornato il 23/10/2012

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: Genet
Salve dottoressa e grazie per la sua celere risposta. Sto dando al bambino il latte idrolisato, ma ora mi sembra di vedere come dei puntini neri. Che cosa possono essere? La mia pediatra mi ha fatto fare la coprocoltura che è risultata negativa, anche se io le avevo detto di scrivere anche che c'era sangue occulto nelle feci… Mi devo preoccupare? Mi scusi se sono stata assillante… La ringrazio

Stia serena e faccia fare la ricerca del sangue occulto nelle feci. Poi vediamo. 

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mancato accollamento: è sempre necessario assumere progesterone?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Si parla di "mancato accollamento" quando la parete esterna del sacco gestazionale (corion) non è del tutto adesa alla mucosa uterina: la condizione può risolversi anche solo evitando strapazzi fisici, ovvelo col riposo relativo.  »

Donna Rh negativo: anche dopo un aborto si sviluppano anticorpi contro il sangue Rh positivo?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Esiste un esame che permette di appurare se la donna ha sviluppato anticorpi contro il fattore Rh positivo: si chiama Test di Coombs indiretto e si esegue come un normale prelievo di sangue.  »

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti