Infezione vie urinarie escherichia coli

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 24/04/2014 Aggiornato il 16/02/2015

La mia bimba a giugno compirà 4 anni ed è una mese che lottiamo contro l'escherichiacoli presente nelle urine… Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: Kruga
Buonasera dottoressa,
la mia bimba a giugno compirà 4 anni ed è una mese che lottiamo contro
l’escherichiacoli presente nelle urine… Con tracce di sangue e proteine.
Dopo 6 giorni di Clavulin mattina e sera e dopo una pausa di 5 giorni, le analisi di urine e urinocultura presentavano ancora la stessa
carica di escherichiacoli e ancora tracce di sangue, non più di proteine.
Adesso la pediatra mi ha prescritto il Bactrim.
Volevo solo sapere se anche lei avrebbe consigliato lo stesso o se avrebbe
fatto qualcosa in più.
Grazie

L’antibiotico va segnatato alla luce dell’antibiogramma dell’urinocoltura. Se vera infezione vie urinarie, cioè presenza di leucocuti e nitriti nelle urine, unico germe e carica microbica significativa superiore a 100000, si prescrive antibiotico dopo lettura di antibiogramma sensibile per 10 giorni con fermenti lattici. Dopo almeno sette giorni dalla fine dell’ antibiotico faccia controllo stick urine. Consiglio anche esecuzione di ecografia reni e vie urinarie. Saluti

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti