Neonato

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 01/02/2013 Aggiornato il 01/02/2013

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: micina85
Buonasera dottoressa, ho una bimba di un mese e 11 giorni. Stasera l'ho allattata al seno e sembrava avesse fame, poi dopo 5 minuti non ha più voluto mangiare, poi ha ripreso, ma dopo poco ha rimesso tutto il latte. Mi devo preoccupare? Grazie.

Un unico episodio è solo da tenere sotto controllo, perché i motivi possono essere tanti. Stia serena e aspetti le prossime poppate. Si deve preoccupare solo se continua a vomitare e a rifiutare il latte nelle prossime ore: allora in quel caso si rivolga al suo pediatra per una visita completa con anche l'esame delle urine.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mancato accollamento: è sempre necessario assumere progesterone?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Si parla di "mancato accollamento" quando la parete esterna del sacco gestazionale (corion) non è del tutto adesa alla mucosa uterina: la condizione può risolversi anche solo evitando strapazzi fisici, ovvelo col riposo relativo.  »

Donna Rh negativo: anche dopo un aborto si sviluppano anticorpi contro il sangue Rh positivo?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Esiste un esame che permette di appurare se la donna ha sviluppato anticorpi contro il fattore Rh positivo: si chiama Test di Coombs indiretto e si esegue come un normale prelievo di sangue.  »

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti