Occhiaie evidenti: allergia o anemia?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 16/11/2016 Aggiornato il 16/11/2016

Un bimbo di 3 anni e mezzo ha profonde occhiaie. La mamma teme siano il segnale di qualcosa di grave, tipo anemia. Sarà così? Risponde la dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: Lara
Buonasera,

Buonasera dottore, le scrivo perché a settembre ho fatto fare un emocromo a mio figlio di 3 anni e mezzo preoccupata da occhiaie molto evidenti.
I risultati che riporto sono quelli fuori dalla norma: rbc 5.59 hct 38.9 mcv 69.6 mch 25.5 mchc 36.7 rdv 12.3 nov 6.7. Premetto che mio figlio cresce bene, pesa 17 kg per 104 cm, gioca normalnte non mi sembra che si ammali troppo, va a scuola calcio e a settembre ha iniziato il suo primo anno di scuola materna. È dormiglione ma lo è sempre stato e aggiungo anche che né io né mio marito siamo microcitemici lo è solo mia madre di tipo alpha. Mi devo preoccupare? Oltre alle occhiaie e al colorito chiaro, ha anche la pancina gonfia con aria! Le dico anche che le analisi sono state fatte a alle 11:45, il bimbo ha mangiato e prima delle analisi ha fatto le prove allergiche! Attendo una risposta sono molto preoccupata. Può avere una malattia grave tipo leucemia o qualcosa del genere? Grazie

Salve. Non leggo il valore della emoglobina. Ha fatto bene a fare le prove allergiche perché le “occhiaie” (oltre che essere una eventuale spia di anemia) possono essere nei bambini anche dovute a secrezioni ferme nelle alte vie e si accentuano nei bambini con pelle chiara sensibile e per la produzione di tanti catarri negli allergici ad inalanti! Tenga il naso pulito. Saluti.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Tosse violenta che non passa in una bimba di 4 anni: qual è la causa?

02/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Anche se di rado, una tosse secca, insistente, che nulla calma può essere dovuta al tappo di cerume: per escludere questa possibilità basta che il pediatra ispezioni accuratamente i condotti uditivi del bambino.  »

Collo dell’utero raccorciato in 25^ settimana: è possibile che torni a posto?

01/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In effetti la cervice può recuperare qualche millimetro, in assenza di contrazioni uterine, quindi non è detto che una minaccia di parto prematuro comporti con certezza la nascita del bambino molte settimane prima rispetto alla data prevista.  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti