Prurito genitali

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/11/2012 Aggiornato il 23/11/2012

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: martiedani
Mi chiamo Cristina e ho un bimbo di 5 anni, che da circa due settimane accusa prurito a volte insistente nella zona dei testicoli. A prima vista non sono evidenti escoriazioni, arrossamenti o quant'altro. Mio figlio si gratta brevemente ma di continuo. Anche la nostra pediatra non osserva nulla di particolare e pensa possa essere dovuto a uno sviluppo precoce… Cosa ne pensa? Grazie

Se il prurito è limitato allo scroto cerchi di lavarlo con detergenti intimi idonei all'età di suo figlio e di cambiare spesso la biancheria intima. Se è insistente può alleviarlo con alcune gocce di antistaminico. Bisogna però anche escludere allergie a detergenti o tessuti. Se nonostante queste accortezze il prurito continua, il bambino va visitato osservando con estrema attenzione i genitali esterni per una corretta diagnosi. Se poi il prurito si estende anche verso la zona perianale, va verificata la presenza di parassiti fecali.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti