Testicoli ritenuti

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 18/03/2013 Aggiornato il 18/03/2013

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: antonella.florio
Buonasera, sono la mamma di un bimbo di sette mesi e sono molto preoccupata perché i testicoli di mio figlio non sono ancora scesi nello scroto; il pediatra mi ha consigliato di sottoporlo a un'ecografia per capire la loro esatta posizione dal momento che lui non riesce a individuarli; vorrei aggiungere che mio figlio pesa quasi 10 kg per 73 cm, dunque è molto in carne. Lei cosa ne pensa? Inoltre, è molto irrequieto e dorme poco e, sempre su consiglio del pediatra, gli sto dando la melatonina in gocce, che però sembra non dare molti risultati. La ringrazio in anticipo.

Sono d'accordo con il suo pediatra. È importante eseguire l'ecografia per valutare se i testicoli sono ritenuti nel canale inguinale (per il grasso pubico non palpabili con sicurezza). Se ritenuti nel canale inguinale e non scendono spontaneamente entro i 12 mesi dovrà essere sottoposto appena dopo il compimento del primo anno a un piccolo intervento chirurgico di orchidopessi (portare e fissare i testicoli nello scroto). Se invece ecograficamente non sono valutabili potrebbero essere addominali o non presenti perché atrofizzati o non formati; in questo caso bisognerà procedere prima a laparoscopia esplorativa e successivamente, una volta individuati o non presenti ,decidere sul da farsi. Per quanto riguarda il sonno non sempre la melatonina funziona… dipende dal motivo dell'insonnia.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti