vomito facile

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 18/03/2013 Aggiornato il 18/03/2013

Risponde: Dottoressa Alessia Bertocchini

Una domanda di: dada64
Buongiorno, sono la mamma di Alessandra, 28 mesi di vivacità. Sembra molto spavalda ma in realtà è una timida e si agita e spaventa anche per poco con episodi di vomito e febbre. Alla festa di carnevale all'asilo nido, per esempio, quando si è trovata in palestra con tanti bimbi (tutti dai 2 ai 5 anni) e una marea di genitori e nonni ha vomitato 3 volte. Sabato, inoltre, siamo andati dai nonni che abitano in un'altra città e che quindi non vede spesso: si è emozionata e ha vomitato. Ancora ieri l'ho lasciata dalla nonna paterna per un'ora e casualmente c'erano anche 2 cuginetti che frequenta poco, ha giocato tantissimo con loro ma poi arrivati a casa la febbre a 38.7 e vomito. Premetto che vomita da quando è nata (diagnosticata come happy spitter), ma gli episodi sono marginati con latte AR e quasi debellati dopo i 18/20 mesi. Adesso ci risiamo. Come posso fare per aiutarla?
Grazie

La sua bambina soffre verosimilmente di reflusso gastroesofageo. I bambini con questo disturbo sono bambini che hanno il vomito facile, spesso anche nelle situazioni che descrive (saltano/ballano o in automobile). Se accompagnato a febbre potrebbe sovrapporsi un'infezione, da escludere ogni volta. Di solito, con la crescita i sintomi migliorano. Se la bambina cresce, non ha disturbi respiratori associati e i vomiti sono solo saltuari, consiglio stretto monitoraggio clinico, la terapia comportamentale e dietetica idonea per Rge e aspettare che cresca. La situazione cambia se diventa sintomatica… Faccia una visita gastroenterologica se i vomiti sono frequenti per l'inquadramento complessivo (eventuali accertamenti da pianificare) della bambina (ed eventualmente un esame del fondo oculare).

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimba di due anni che al nido non mangia nulla

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Può capitare che un bambino si rifiuti di mangiare al nido. Ma è solo questione di tempo: a mano a mano che impara ad accettare di buon grado il distacco, perché comprende che la mamma torna sempre, tutto si risolve.   »

Quarto cesareo: ci saranno problemi?

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo è sempre un intervento difficile per i medici, perché è possibile che i precedenti abbiano lasciato aderenze tra i tessuti uterini e gli organi circostanti, ma questo non significa che non possa andare comunque tutto per il meglio.  »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti