Ciclo anomalo: cosa può essere?

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 06/10/2020 Aggiornato il 06/10/2020

Effettuare il test di gravidanza: ecco cosa si deve fare a fronte di sintomi che suggeriscono la possibilità di essere incinta.

Una domanda di: Caterina
Salve dottoressa, le scrivo perché il 20 settembre ho avuto un ciclo anomalo, sette giorni prima e per lo più marrone con striature di sangue non abbondanti durate tre giorni. Ho avuto indigestioni la sera, gonfiore, stitichezza, nausea e mal di schiena. Ho il seno un po’ più grande, non mi fa tanto male, ma noto intorno ai capezzoli dei tubernaccolini. Secondo voi cosa potrebbe essere?
Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Carissima, se ha rapporti non protetti l’ipotesi più probabile è che sia una gravidanza, spero le sia gradita.
Ci faccia sapere.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

C’è una pianta officinale per favorire la lattazione?

17/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonello Sannia

Esiste una buona documentazione scientifica che comprova gli effetti benefici del Cardo mariano sulla lattazione.   »

Dosaggio delle beta-hCG a nove giorni dal rapporto a rischio

12/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

Un prelievo di sangue effettuato a pochi giorni dal rapporto sessuale per verificare se il concepimento è avvenuto fornisce un risultato non attendibile, Meglio evitare.   »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti