Ciste follicolare di tre centimetri

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 07/06/2021 Aggiornato il 07/06/2021

Ci sono casi in cui è bene controllare una cisti ovarica affrontando una terapia.

Una domanda di: Asia
Mi è stata riscontrata una cisti follicolare di 3 centimetri nell’ovaio destro.
La mia ginecologa ha detto di non preoccuparsi assolutamente perchè non è nulla di grave.
Mi ha prescritto una pillola per tre mesi tutti i giorni sottolineando che non avrei dovuto mestruare.
Oggi a fine prima confezione mi è venuto puntuale il ciclo con doloretti non eccessivi soprattutto all’ovaio destro.
Il sangue non è molto ma macchie.
Sono molto preoccupata. Vorrei sapere sta procedendo tutto bene? O non va qualcosa? Grazie.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, quanto lei mi descrive appare ad una sommaria valutazione come una situazione parafisiologica in quanto in tutte le donne in età fertile è abbastanza normale riscontrare ecograficamente formazioni follicolari in fase ovulatoria. Tuttavia alcune di queste possono essere rappresentative di formazioni cistiche iniziali come il corpo luteo, organo che si forma dopo l’ovulazione e che ha l’importante funzione di produzione ormonale a sostegno di una gravidanza, qualora essa sia appena iniziata. Alcune caratteristiche ecografiche possono indurre lo specialista ad una terapia, anche se di breve periodo, come nel suo caso per evitare che queste formazioni funzionali persistano con il rischio che si trasformino in vere proprie cisti ovariche. In alcuni casi, se la terapia proposta non si fosse rivelata sufficiente, possono anche essere indicazione a chirurgia. Sperando di essere stato utile la saluto con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti