Collo dell’utero arrossato nel 3° trimestre di gravidanza

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 09/04/2024 Aggiornato il 09/04/2024

Durante la gravidanza la cervice è maggiormente irrorata di snague qindi la sua colorazione più accesa potrebbe essere dovuta a questo.

Una domanda di: Sara
Sono in gravidanza a 36 settimana + 3 giorni. Ieri mi sono recata al PS per delle perdite anomale liquide (sospetto liquido amniotico) e dunque ho fatto una verifica se il sacco fosse integro. Tutto ok. Durante il test e usando lo speculum la dottoressa ha notato il collo dell’utero un po’ arrossato, (ultimo Pap test negativo 13 mesi fa). Luglio 2023 ho effettuato una sonoisterosalpingografia e il ginecologo mi disse che la cervice uterina era perfetta senza anomalie. Agosto rimango incinta. La ginecologa mi ha fatto preoccupare tantissimo perché mi ha prescritto di fare comunque una colposcopia appena partorito perché potrebbe essere tutto o niente. Ha aggiunto che in gravidanza potrebbe essere normale avere il collo dell’utero un po’ arrossato! È vero che potrebbe essere normale? Vorrei godermi queste ultime settimane di gravidanza serena. Su internet non trovo nulla sull’arrossamento. Non ho perdite ematiche, ho un po’ di leucorrea gravidica, ho dei rapporti sessuali un po’ fastidiosi ma non ho nemmeno la testa per farli serenamente. E a volte ho dei doloretti simili a delle punture (2/3 volte la settimana). Se fosse normale avere un po’ la cervice uterina così mi tranquillizzerei. Fatto sta che a giugno ho il vaccino contro l’HPV e come sempre regolarmente faccio tutti i controlli del caso da quando ho 17 anni ogni 12 mesi. Grazie mille per risposta.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora,
le confermo che in gravidanza il collo uterino è più irrorato dai vasi sanguigni e pertanto assume una colorazione diversa rispetto al normale. Questo potrebbe aver notato la mia collega che infatti le ha anche anticipato che potrebbe trattarsi di reperto di normalità.
Dato che lei si era sottoposta a regolari controlli prima della gravidanza, non sarei preoccupata di patologie a carico della cervice uterina.
Semmai, dato che si era recata al pronto soccorso per perdite liquide (che tuttavia non erano liquido amniotico, fortunatamente!) e dato che avverte qualche fastidio in occasione dei rapporti sessuali, vale la pena che lei effettui un tampone vaginale completo (a giorni immagino abbia in programma anche il tampone vagino-rettale per streptococco Agalactiae) in modo da escludere che questo arrossamento a carico della cervice possa essere causato da una qualche forma di infezione (non di rado la Candida si presenta in gravidanza per via dell’intestino più pigro del solito).
Spero di averla aiutata e soprattutto rassicurata, rimango a disposizione.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti