Colon irritabile in gravidanza

Dottor Paolo Pantanella A cura di Dottor Paolo Pantanella Pubblicato il 06/10/2020 Aggiornato il 06/10/2020

Durante la gravidanza per controllare la sindrome del colon irritabile si deve innanzitutto limitare il consumo di pane, pasta, pizze, dolci.

Una domanda di: Veronica
Volevo un parere rispetto al fatto che ho la pancia piena di aria e non riesco ad espellerla se non raramente…
Spesso mi capita che sento l’aria che si muove, ma arrivando vicino all’uscita, quest’ultima si restringe e non riesco a farla uscire. Subito dopo avverto indolenzimento alla pancia e fitte. Scusate ma non so come spiegarlo meglio. Soffro di colon irritabile e non ho potuto prendere i prodotti a base di carbone attivo perché sono intollerante al lattosio (e non ne ho trovati senza) ed adesso perché sono entrata da poco nel terzo mese di gravidanza. Volevo chiedere, perché mi succede questa cosa e come posso risolvere?
Possibilmente con dei rimedi naturali, compatibili in gravidanza visto che sono incinta. Grazie per la vostra disponibilità.
Paolo Pantanella
Paolo Pantanella

Cara Veronica, il colon irritabile non ha una causa precisa e soprattutto non ha una terapia specifica. Esistono decine di possibili cure, del tutto deludenti, fra cui il carbone che, sinceramente, non serve. Magari fosse facile “azzeccare” via mail una terapia per il meteorismo, specie per una donna in gravidanza. Al momento le consiglio di diminuire pane, pasta, pizza e dolci, poi quando avrà partorito vada da un gastroenterologo per una cura personalizzata. Cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

C’è una pianta officinale per favorire la lattazione?

17/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonello Sannia

Esiste una buona documentazione scientifica che comprova gli effetti benefici del Cardo mariano sulla lattazione.   »

Dosaggio delle beta-hCG a nove giorni dal rapporto a rischio

12/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

Un prelievo di sangue effettuato a pochi giorni dal rapporto sessuale per verificare se il concepimento è avvenuto fornisce un risultato non attendibile, Meglio evitare.   »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti