Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

Dottoressa Annalisa Pistuddi A cura di Dottoressa Annalisa Pistuddi Pubblicato il 10/05/2021 Aggiornato il 17/05/2021

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.

Una domanda di: Lucia
Salve….sono sposata da 8 anni…mio marito è già da qualche anno che mentre
dorme si tocca le parti intime. Quando me ne accorgo cerco di
svegliarlo, ma lui non si sveglia, è come in trans. Dopo vari tentativi si
sveglia ed è confuso con il cuore a mille. Secondo me non è una cosa normale.
Gli ho pure consigliato di rivolgersi a uno psicologo ma ha rifiutato: cosa
vuol dire quindi questa cosa che fa? Preciso che non lo fa sempre, va a
periodi. In attesa di risposta, la ringrazio.
Annalisa Pistuddi
Annalisa Pistuddi

Gentile signora,
quello che descrive non sembra avere nulla di anomalo e non credo sia sufficiente per richiedere l’intervento di uno psicologo, a meno che non si associ a un generale atteggiamento di indifferenza verso l’intimità di coppia o ad altri disagi nelle relazioni. Quanto succede di notte spesso è frutto di una regressione che avviene in fase onirica (la fase dei sogni) e che spesso si accompagna semplicemente a un bisogno (il più delle volte sano) di scaricare la tensione accumulata durante il giorno. Forse suo marito vive le ore diurne sotto pressione, ha troppi impegni e preoccupazioni, ritmi frenetici da sostenere o, comunque, sta attraversando un periodo lavorativo difficile? Forse ci sono o ci sono stati alcuni contrasti irrisolti tra di voi che non gli permettono di addormentarsi serenamente? Sono solo ipotesi, ovviamente, perché non so nulla di voi.
E’ certo però “cercare di svegliarlo” come lei fa, continuando ripetutamente fino a quando non ci riesce, è un gesto piuttosto forte che potrebbe essere vissuto come di prevaricazione e che eviterei senz’altro. Essere sposati, condividere il letto, non dovrebbe infatti esporre a essere invasi anche durante il sonno né autorizzare uno dei due coniugi a farlo. Sia dolce e gentile con suo marito, cara signora, esattamente come lui mi auguro sia con lei e gli permetta di essere un uomo libero mentre dorme, per evitare il rischio che questi risvegli bruschi che lei cerca di indurre a poco a poco suggeriscano sentimenti di inadeguatezza e forse anche di ribellione nei suoi confronti. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tic in una bimba di tre anni e mezzo

17/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

In presenza di tic che compaiono all'improvviso è buona regola prima di tutto effettuare alcuni specifici esami del sangue e un tampone faringeo per la ricerca dello streptococco.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti