Contatto tra una lesione e un fegato di bovino insanguinato: c’è rischio di infezione?

Dottor Fabrizio Pregliasco A cura di Dottor Fabrizio Pregliasco Pubblicato il 17/02/2023 Aggiornato il 17/02/2023

Il rischio non dovrebbe essere alto, tuttavia la ferita va tenuta sotto controllo per individuare tempestivamente la comparsa di un'infezione.

Una domanda di: Sara
Salve, proprio ieri ho toccato il fegato pieno di sangue dimenticando che al dito avevo un taglio profondo, più che taglio è uno spacco dovuto alle mani rovinate per via del freddo. Il sangue del fegato è stato a contatto con la ferita. C’è rischio di contrarre infezioni di vario genere?
Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

Gentile signora,
non credo ci siano particolari rischi, tuttavia tenga in osservazione la lesione che ha sul dito per cogliere immediatamente i primi segnali di un’eventuale infezione: gonfiore, arrossamento, calore localizzato ed eventualmente presenza di pus. In questo caso deve rivolgersi prontamente al medico a cui spetta valutare se è opportuno prescrivere un antibiotico. In generale, il medico potrebbe ritenere opportuno farle fare un tampone sulla ferita per individuare con sicurezza quale agente infettivo abbia provocato l’infezione e darle un prodotto medicinale mirato e specifico. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti