Continui (e inutili) dosaggi delle beta

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 17/06/2021 Aggiornato il 19/06/2021

E' inutile sottoporsi di propria iniziativa a continui dosaggi dell'ormone beta-hCG. Una volta appurato che la gravidanza è iniziata è opportuno attendere la sesta-settima settimana per fare l'ecografia, che rivelerà con precisione il quadro.

Una domanda di: Stefania
Sono tra la quinta e la sesta settimana: volevo sapere se i valori delle
beta vanno bene
3 giugno 221
5 giugno 505
7 giugno 1112
10 giugno 3520
14 giugno 6229
16 giugno 8379
Sono un po’ in ansia perché non ho visto il raddoppio.
Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Gentile signora, a mio avviso non c’è un razionale per questi dosaggi, con valori che peraltro sono in costante aumento. In altre parole non ha alcun senso continuare a effettuare la misurazione della beta-hCG.
Fra pochissimi giorni, alla sesta settimana, eseguirà una ecografia che le darà le informazioni che impropriamente sta chiedendo alla hCG.
Vedrà suo figlio, il battito, la normalità del quadro.
Tutta questa fretta non serve a niente, se non ad accumulare ansia. La gravidanza è lunga, si prepari ad affrontarla con calma e serenità, altrimenti non si godrà nulla del viaggio straordinario che ha intrapreso. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti