Contraccettivo d’emergenza e allattamento

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 20/10/2020 Aggiornato il 20/10/2020

Non è necessario interrompere l'allattamento in seguito all'assunzione della pillola dei 5 giorni dopo.

Una domanda di: Alessia
Salve volevo un’ informazione: posso prendere la pillola del giorno dopo in allattamento ? Il bimbo ha due mesi.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, fortunatamente non è necessario interrompere l’allattamento dopo aver assunto Ellaone.
I dati disponibili in letteratura scientifica ci rassicurano sul fatto che il farmaco ha un passaggio molto limitato nel latte materno e inoltre l’assorbimento in circolo dall’intestino del lattante è ostacolato dall’assunzione di cibi ricchi di grassi, come è il caso del latte materno. Si è stimato che nei 5 giorni successivi all’assunzione di Ellaone il lattante assuma una dose relativa totale pari all’1%, cosa che ci rincuora ulteriormente visto che il limite per decidere se un farmaco è compatibile o meno in allattamento al seno è fissato (naturalmente valutando caso per caso!) al 10% di dosaggio relativo giornaliero.
Dato che sono trascorsi ormai due mesi dal parto mi domando a questo punto se lei abbia già effettuato il controllo ginecologico post partum, dove solitamente si affronta anche il tema della contraccezione in allattamento…se no, sarebbe importante programmarlo a breve scadenza.
Spero di averla aiutata, a disposizione se desidera.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti