Contraccettivo orale: gli antidolorifici possono annullarne l’effetto?

Dottor Antonio Clavenna A cura di Dottor Antonio Clavenna Pubblicato il 31/05/2021 Aggiornato il 31/05/2021

L'assunzione di antiinfiammatori non steroidei (FANS) o di paracetamolo non interferisce sull'azione contraccettiva della pillola.

Una domanda di: Raffaella
Salve, io prendo dal 2019 la pillola Novadien. Purtroppo nelle ultime ho
problemi alla schiena e ai denti e ho dovuto assumere Tachipirina 1000. In
questi giorni poi ho assunto Oki e attualmente Sulidamor. Il giorno 22/05 ho
avuto un rapporto. È possibile che sia rimasta incinta? Io prendo la pillola
sempre con regolarità e qualche volta mi capita di prenderla con un ritardo
inferiori alle 12 ore. C’è il rischio che possa essere rimasta incinta?

Antonio Clavenna
Antonio Clavenna

Gentile Raffaella,
non sono segnalate interazioni tra il paracetamolo o i farmaci antinfiammatori non steroidei (classe a cui appartengono il ketoprofene-Oki e la nimesulide-Sulidamor) e la pillola anticoncezionale.
Non ci sono pertanto motivi per ritenere che la terapia farmacologica possa avere ridotto l’efficacia contraccettiva.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti