Coppia con lo stesso gruppo sanguigno: ci sono rischi per un eventuale figlio?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 01/06/2022 Aggiornato il 01/06/2022

Non ci sono pericoli ai fini di una gravidanza se i partner hanno lo stesso gruppo sanguigno. E questo vale anche se si tratta del gruppo 0 con fattore RH negativo.

Una domanda di: Gio
Buon giorno, io e il mio ragazzo abbiamo lo stesso gruppo sanguigno e lo stesso fattore RH: gruppo 0, RH negativo. Se dovessimo avere un figlio gli faremmo correre dei rischi? C’è la possibilità che tra noi ci sia incompatibilità in relazione al sangue?
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, direi che vi siete proprio trovati col suo compagno anche nel gruppo sanguigno! Non ci sono rischi ai fini della gravidanza. Direi che ci aspettiamo che i vostri figli abbiano tutti il gruppo sanguigno zero Rh negativo che ha di bello il fatto di essere compatibile per tutti gli altri gruppi (donatore universale) mentre in caso si renda necessaria una trasfusione di sangue, lo potete ricevere solo e unicamente da parte di chi ha il vostro stesso gruppo sanguigno. Spero di averle risposto, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dolori mestruali spariti da quando è iniziata la ricerca di una gravidanza

29/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una spiegazione strettamente scientifica alla scomparsa della dismenorrea nel momento in cui si hanno rapporti sessuali non protetti non esiste, tuttavia il fatto stesso che a volte accada rende l'eventualità possibile.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti