Crema anticellulite a inizio gravidanza: corro rischi?

Dottor Antonio Clavenna
A cura di Dottor Antonio Clavenna
Pubblicato il 13/01/2019 Aggiornato il 13/01/2019

In alucne creme anticellulite sono contenuti principi attivi che è opportuno non impiegare in gravidanza. Il loro uso del tutto occasionale, quindi non ripetuto nel tempo, rende comunque davvero improbabile ogni rischio per il bambino.

Una domanda di: Elena
Sono alla nona settimana di gravidanza, quindi agli inizi e sbadatamente oggi ho usato una crema anticellulite effetto urto (su gambe e
glutei) senza pensare alle conseguenze che potrebbe avere sul feto (sono alle prime armi e un po’ inesperta). Prometto che d’ora in poi starò più attenta, ma potrei aver recato danni al feto? quali creme sono sicure in gravidanza? Solo quelle biologiche anche per il corpo quindi? Oppure quelle del supermercato (cioè le classiche creme idratanti) vanno bene?
Grazie.

Antonio Clavenna
Antonio Clavenna

Gentile signora Elena,
per una risposta approfondita sarebbe opportuno conoscere nel dettaglio il contenuto della crema, in quanto alcune contengono iodio e potrebbero potenzialmente creare problemi allo sviluppo del feto. Considerando però l’uso del tutto occasionale, ritengo che questo rischio sia nel suo caso improbabile. In generale, comunque, le creme idratanti o emollienti possono essere utilizzate in gravidanza e non comportano un aumento dei rischi per il feto. Vale ovviamente solo se, a causa della presenza di particolari principi attivi, sulla confezione o sul foglietto di accompagnamento ne sia espressamente sconsigliato l’impiego.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.


Scrivi a: Antonio Clavenna
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Capricci: aiuto, non so gestirli!

La corretta gestione dei capricci è di fondamentale importanza sia per insegnare che esistono regole che non si possono tragredire sia per favorire la resilienza, che è la preziosa capacità di sopportare le frustrazioni e di affrontare le condizioni stressanti rimanendo il equilibrio.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti