Cure estetiche anti-cellulite in allattamento

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 30/12/2020 Aggiornato il 30/12/2020

Durante l'allattamento concedersi delle sedute in un centro estetico non può che far bene, prima di tutto al tono dell'umore. E se la mamma sta bene sta bene anche il bimbo.

Una domanda di: Maria
Vorrei effettuare dei massaggi anticellulite e coppettazione sempre per la cellulite. Siccome ho letto che i massaggi anticellulite “liberano le tossine” mi chiedevo se potessi farli anche se allatto o se queste tossine liberate finirebbero in qualche modo nel latte materno.
Grazie.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora mamma, non mi ha precisato da quanto tempo lei abbia partorito. Se fossero passate poche settimane, le direi di avere fiducia che, anche grazie all’allattamento al seno, nel prossimo futuro lei potrà osservare un progressivo drenaggio prima di liquidi e poi di lipidi nel suo organismo.
E’ fisiologico che in gravidanza si accumulino sia liquidi (e quindi anche cellulite) che lipidi in vista dell’allattamento.
Quanto ai massaggi, non si preoccupi: sono di sicuro compatibili.
Se anche dovessero muovere delle tossine, sono soprattutto convinta che libereranno altresì le endorfine, ormoni legati al rilassamento e al piacere.
Per una mamma che allatta e regala coccole dalla mattina alla sera alla sua creatura (senza trascurare il papà, se no le diventa geloso) concedersi un trattamento di bellezza per farsi “coccolare” un po’ non può che far bene, non crede?
La mia massima è semplice: il bimbo sta bene se sta bene la mamma.
Tutto quello che l’aiuta in termini di benessere è bene accetto perché si riflette positivamente anche sulle persone di cui lei si prende cura di certo con grandissima dedizione.
Non so darle indicazioni specifiche sulla “coppettazione” ma presumo che chi la pratica nel centro estetico possa indicarle meglio di me l’eventuale controindicazione per la mamma che allatta al seno.
Resto a disposizione se desidera, spero di averla aiutata, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti