Detersivo profumato: può nuocere al bambino?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 22/01/2021 Aggiornato il 22/01/2021

Non ci sono problemi, durante i mesi dell'attesa, a utilizzare i detersivi in commercio, anche se hanno un profumo intenso.

Una domanda di: Rosy
Vi scrivo per un grosso dubbio. Sto utilizzando da poco un
detersivo per pavimenti ma in quantità bassissime perchè molto profumato. Sono in attesa ed ho paura che possa nuocere al bambino. In
che entità arrivano gli odori esterni in gravidanza? Scusatemi ma è tutto
nuovo quindi sono un po’ ansiosa.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve cara signora, per fortuna non ci sono problemi ad utilizzare durante la gravidanza i classici prodotti per l’igiene domestica (certo, se riesce ad utilizzare i guanti per limitare l’assorbimento di sostanze chimiche o di irritare la pelle e aver bisogno di mettere la crema dopo, meglio ancora).
Anche se un detersivo è molto profumato, deve comunque sottostare alle norme previste dall’apposito regolamento dell’Unione Europea.
Per maggiori informazioni la rimando a questo link:
https://cleanright.eu/it/regolamenti-e-sicurezza.html
Rispetto all’eventualità che il bambino possa annusare i profumi come la mamma direi che non mi risulta possibile. Il bambino nella pancia della mamma sviluppa sì il gusto e l’olfatto ma rispetto ai sapori e agli odori del cibo che la mamma assume. Alcuni studi hanno proprio dimostrato che se la dieta della mamma era ricca di aglio in gravidanza, per il bambino era normale riconoscere questo gusto anche durante l’allattamento al seno. Per quello è una buona idea mangiare un po’ di tutto durante la dolce attesa: si aiuta il bambino a diversificare il gusto in vista dell’allattamento e anche dello svezzamento.
Mi scusi se sono andata “fuori tema” ma mi sembrava interessante approfittare della sua domanda per raccontare un po’ dell’avventura bellissima che sta vivendo.
Resto a disposizione se avesse altri dubbi o paure, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti