Detersivo troppo profumato: può far danno in gravidanza?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 08/02/2021 Aggiornato il 08/02/2021

Un'esposizione occasionale a una sostanza volatile profumata non è pericolosa per il bambino. Ma senz'altro può essere fastidiosa per la mamma.

Una domanda di: Rosy
Vi scrivo per un grosso dubbio: sto utilizzando da poco un
detersivo per pavimenti ma in quantità bassissime perchè molto profumato. Sono in attesa ed ho paura che possa nuocere al bambino, in
che entità arrivano gli odori esterni in gravidanza? Scusatemi ma è tutto
nuovo quindi sono un po’ ansiosa.

Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
stia tranquilla. Un’esposizione occasionale per via inalatoria a una sostanza volatile profumata non può arrecare danno al bambino. Semmai può
causare una sensazione di fastidio perché in gravidanza molte donne sono particolarmente sensibili agli odori e non sopportano quelli molto intensi,
anche se magari gradevoli. Diverso sarebbe il caso di un’esposizione costante a sostanze volatili tossiche, ma non si tratta di questo. Vorrei
comunque aggiungere di non esagerare con le faccende di casa pesanti, come lo può essere lavare i pavimenti, perché se è vero che la gravidanza non è
una malattia lo è altrettanto che richiede alcune precauzioni, tra cui appunto evitare gli sforzi fisici intensi. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tic in una bimba di tre anni e mezzo

17/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

In presenza di tic che compaiono all'improvviso è buona regola prima di tutto effettuare alcuni specifici esami del sangue e un tampone faringeo per la ricerca dello streptococco.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti