Difficoltà di concepimento dopo un aborto interno

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 25/03/2021 Aggiornato il 25/03/2021

Le cause possibili di un aborto spontaneo sono numerose e vanno tutte passate al vaglio.

Una domanda di: Agata
Salve ho avuto un aborto interno a luglio e non riesco più a concepire ho
fatto delle analisi e vorrei gentilmente sapere se può darmi un consiglio su
cosa fare per un’eventuale gravidanza.
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Buongiorno,
l’aborto interno è un aborto che non si manifesta con sanguinamento ed espulsione, ma con la morte dell’embrione senza che la gravidanza si interrompa.
Le cause che possono portare all’abortività sono molteplici, e vanno indagate nella loro completezza. Per quanto riguarda quello che ha dosato, la eterozigosi del fattore V complica un poco le cose. In genere in questo caso si usano le eparine a basso peso molecolare nel corso della gravidanza. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti