Distacco del sacco gestazionale in settima settimana: si risolverà?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 28/11/2022 Aggiornato il 28/11/2022

Spesso il mancato accollamento del sacco gestazionale si risolve, tuttavia solo il passare del tempo potrà rivelare in che modo evolverà la situazione.

Una domanda di: Valentina
In seguito ad ecografia ostetrica a 7 settimane + 2 giorni, mi è stata indicata una zona di mancato accollamento inferiore 16 * 5 mm. Premetto che non ho avuto alcun segnale né perdite fino ad oggi. Mi è stato prescritto solo del progesterone e suggerito di non fare sforzi particolari né avere rapporti. Sto dunque continuando a lavorare, riposando il più possibile al rientro. Sono tuttavia preoccupata che questa situazione possa non risolversi nel breve e mi chiedo quali potrebbero essere le conseguenze e se potrò tornare o meno a vivere con naturalezza la gravidanza. Grazie mille.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, il mancato accollamento del sacco gestazionale si verifica di frequente e la maggior parte delle volte non porta a conseguenze poco piacevoli. Naturalmente si tratta di una situazione che va seguita nella sua evoluzione. Dato che l’area di distacco si trova al polo inferiore, potrebbero comparire delle perdite di sangue, senza che questo possa compromettere il buon esito della gravidanza. I suggerimenti che le hanno detto sono corretti ma naturalmente solo i successivi controlli ecografici potranno confermare se il distacco si è risolto. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Perché si parla di polipo “sospetto”?

17/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Attraverso l'ecografia si può solo "sospettare" la presenza di un polipo all'interno dell'utero, ma per avere la certezza occorre effettuare altre indagini.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti