Distacco del sacco gestazionale: può risolversi?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 28/04/2022 Aggiornato il 28/04/2022

Un "distacco" che smette di sanguinare è sicuramente segno che ci sono buone probabilità che la gravidanza prosegua nel migliore dei modi.

Una domanda di: Lina
Gentile dottoressa,
sono incinta di 10 settimane. Tre giorni fa sono dovuta correre al PS per una perdita di sangue. Non era molto e mi è sembrato scuro. Il ginecologo mi ha trovato un mancato accollamento di 2 cm in parte in via di riorganizzazione. Le perdite sono finite lì, non ho più visto nulla da allora. Mi ha dato ovuli di progesterone, uno a sera, per 15 gg + riposo. Dall’ecografia il piccolino stava bene.
Adesso, a volte, ho qualche crampo a livello dell’utero, ma niente più sangue come ho già detto.
Ho tanta paura. Secondo lei, potrebbe sistemarsi questa situazione? Oppure sto rischiando grosso?
È la mia prima gravidanza e sono preoccupata, anzi, ho il terrore di sentirmi dire che è andata male alla prossima ecografia (programmata per la prossima settimana).
Grazie.

Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, un distacco del sacco gestazionale dalle pareti dell’utero può capitare e provoca un sanguinamento, inizialmente di colore rosso vivo, cui di solito seguono perdite scure, a mano a mano che il distacco di organizza e scompare. Il fatto che il piccolo stesse bene è certamente un buon segno e la cura che sta facendo è appropriata. Purtroppo non posso dirle altro se non che, se le perdite rosso vivo non si ripetono, il distacco sta guarendo e difficilmente l’ecografia di controllo porterà cattive notizie. Stia quindi serena nell’attesa. La mia mamma diceva sempre “no news, good news” [che sarebbe il nostro “nessuna nuova, buona nuova”]. E pensi che la serenità della mamma fa bene al bambino. Auguri.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco amniocoriale: tanti dubbi dopo la diagnosi.

23/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il distacco tra le due strutture che costituiscono la placenta, il sacco amniotico e il sacco coriale ("guscio" della camera gestazionale), non coincide con il distacco della placenta, molto più grave.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti