Distacco del trofoblasto: si risolverà?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 20/09/2021 Aggiornato il 20/09/2021

In caso di distacco, la cessazione delle perdite di sangue è buon segno.

Una domanda di: Stefania
Sono appena entrata nel quinto mese, sono a 17+5. La scorsa settimana mi è stato trovato un distacco del trofoblasto di circa 60mm di lunghezza. Il mio ginecologo mi ha prescritto 15 giorni di progesterone in ovuli, uno ogni sera. Ad oggi non sto avendo perdite di nessun tipo. Può essere che non ce ne siano?
Cerco di fare una vita tranquilla,sono a casa in maternità, vado a fare ogni tanto una passeggiata e in casa più che fare leggere faccende (piatti da lavare,spazzare e fare il letto) non faccio altro. Mi hanno sconsigliato il riposo assoluto.
La ringrazio.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, che non ci siano perdite è un buon segno. Probabilmente il distacco si sta rimarginando. La certezza però l’avrà con i successivi controlli ecografici. La situazione potrebbe rientrare completamente alla normalità. Bene anche il suggerimento di fare una vita tranquilla senza riposo assoluto, inutile e anche controproducente.
Auguri.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Terzo cesaeo dopo due cesarei complicati: è possibile?

01/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Senza dubbio, un terzo cesareo dopo due cesarei che hanno determinato complicazioni espone a dei rischi, che è bene ponderare prima di decidere per una terza gravidanza.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti