Distacco di placenta: può ripetersi in tutte le gravidanze?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 24/04/2024 Aggiornato il 24/04/2024

Un distacco di placenta che si verifica nel secondo o nel terzo trimestre è un'emergenza ostetrica che impone il cesareo d'urgenza e può ripresentarsi a ogni nuova gravidanza.

Una domanda di: Michela
Avendo avuto un distacco di placenta con la prima gravidanza si possono avere altre gravidanze? Il distacco di placenta può portare disturbi in
futuro?
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora,
la sua domanda potrebbe essere ambigua in quanto a volte si indica col termine distacco di placenta la minaccia di aborto in gravidanza iniziale, caratterizzata dalla comparsa di perdite ematiche o dolori pelvici e dal riscontro ecografico di un distacco chorion-deciduale o amnio-choriale più o meno esteso. Diverso il caso del distacco di placenta vero e proprio, che può presentarsi nel secondo o terzo trimestre e portare a cesareo urgente per cercare di salvare la vita almeno alla mamma e, si spera, anche al suo piccolo in grembo.
Sono due condizioni distinte anche se entrambe possono ripresentarsi nelle gravidanze successive.
In caso di distacco di placenta, solitamente viene inviata quest’ultima in anatomia patologica per cercare informazioni sulla ragione del distacco, di modo da prendere provvedimenti anche farmacologici nelle successive gravidanze.
Si dovrebbero inoltre effettuare gli esami del cosiddetto screening trombofilico per chiarire se ci siano delle alterazioni a carico della coagulazione che vadano corrette farmacologicamente. In sintesi direi che un pregresso distacco di placenta richiede che la gravidanza successiva sia monitorata con maggior frequenza e in ambulatorio ospedaliero (gravidanza a rischio), così da minimizzare i rischi che questa evenienza per fortuna rara si ripresenti.
Spero di averle risposto, rimango a disposizione, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti