Distacco di placenta: quali posizioni a riposo?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 07/01/2021 Aggiornato il 07/01/2021

Non serve stare a letto a riposo in caso di distacco della placenta, quindi non ci sono posizioni migliori da adottare.

Una domanda di: Marianna
Buongiorno! Ho 27 anni e sono alla 13+6 della mia prima gravidanza e dall’inizio ho avuto dei problemi. Alla sesta settimana ho avuto una minaccia con lieve perdita di sangue con conseguente terapia di progefik e riposo. In seguito sembrava rientrata ma dieci giorni fa ho avuto un’importante emorragia durante la notte. Vado in Pronto soccorso e mi dicono che non è grave e che c’è un distacco ma che si sta organizzando. Due giorni dopo di nuovo perdite rosso vivo con abbondante materiale, questa volta con crampi forti al basso ventre. Trovano un distaccamento amniocoriale di 4,3 cm e dopo avermi fatto delle flebo di tranex mi mandano a casa con raccomandazione di progefik 2 volte al giorno, tranex per bloccare l’emorragia e ferro perché nel frattempo l’emoglobina è scesa di due punti. La situazione ora dopo una settimana è che le perdite sono diminuite ma ancora presenti e di colore variabile, rosa marroncino ma non più rosso vivo. Spesso ho contrazioni a cui si lega un gonfiore percepibile al tatto del basso ventre, l’emoglobina è rimasta bassa e in più non so se è correlato ma il glucosio è molto basso, meno della metà del minimo. Volevo chiedere se devo prendere terapie aggiuntive e se ci sono posizioni migliori a letto per stare tranquilla. Grazie infinite.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, nella sua situazione non c’è che aspettare e vedere come evolve la situazione. Il fatto che le perdite da rosso vivo siano diventate marroncine o rosate fa pensare che il distacco si stia risolvendo e che alla prossima ecografia lo si troverà in diminuzione. Per quanto riguarda il resto bene progeffik e tranex. Il riposo non serve quindi nessun consiglio sulle posizioni. Per quanto riguarda la glicemia, va bene così, in gravidanza la glicemia a digiuno è più bassa che fuori gravidanza, quindi non c’è da preoccuparsi. Continui anche con ferro e folina e vedrà che anche l’emoglobina comincerà a salire. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Reazioni sulla pelle dopo il vaccino anti-Covid

12/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Rocco Russo

Le eventuali reazioni locali all'inoculazione del vaccino possono essere controllate con pomate a base di antistaminico.  »

Feto un po’ più grande rispetto all’atteso

12/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

La gravidanza può essere ridatata grazie a quanto rilevato con la prima ecografia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti