Dolcificanti artificiali in gravidanza: sono pericolosi?

Dottor Antonio Clavenna A cura di Dottor Antonio Clavenna Pubblicato il 21/04/2022 Aggiornato il 21/04/2022

Durante la gravidanza, i dolcificanti artificiali non sono controindicati in assoluto (a esclusione della saccarina che è meglio non usare) tuttavia è bene non eccedere.

Una domanda di: Elena
Sono alla 9 settimana di gravidanza. In queste prime settimane mi è capitato saltuariamente di bere caffè con dolcificante liquido in gocce
(5/6 volte) e di bere un paio di Coca Cola zero. Ho recentemente scoperto che l’utilizzo di dolcificanti in gravidanza è fortemente sconsigliato.
Questa assunzione può aver comportato dei rischi? Grazie per la cortese attenzione e buona giornata.

Antonio Clavenna
Antonio Clavenna

Gentile Elena,
i dati disponibili sull’uso in gravidanza di molti dolcificanti artificiali (per esempio aspartame, stevia, sucralosio) non hanno documentato un aumento dei rischi per lo sviluppo dell’embrione e del feto. L’unico dolcificante che è preferibile non utilizzare è la saccarina.
Un recente studio ha segnalato un potenziale aumento del rischio di obesità nei bambini esposti durante la gravidanza ai dolcificanti artificiali. Si tratta, però, di dati ottenuti in animali da laboratorio e non è possibile sapere se queste osservazioni possono essere trasferibili all’uomo.
E’ altamente improbabile che l’assunzione, occasionale, avvenuta finora abbia comportato rischi. In ogni caso, l’utilizzo di dolcificanti in gravidanza non è controindicato in assoluto ma deve essere moderato e non bisogna eccedere le dosi giornaliere considerate accettabili.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco amniocoriale: tanti dubbi dopo la diagnosi.

23/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il distacco tra le due strutture che costituiscono la placenta, il sacco amniotico e il sacco coriale ("guscio" della camera gestazionale), non coincide con il distacco della placenta, molto più grave.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti