Dopo aver smesso la pillola tutto torna come prima?

Chirurgo Filippo Murina A cura di Chirurgo Filippo Murina Pubblicato il 26/09/2022 Aggiornato il 26/09/2022

Il contraccettivo ormonale non determina cambiamenti irreversibili, tuttavia dopo anni di assunzione è possibile che il ciclo ritorni come prima in modo graduale.

Una domanda di: Alessia
Salve ho 29 anni e ho l’ endometriosi (2° stadio). Ho preso la pillola Cerazette per 10 anni, 1 agosto 2022 ho deciso di sospenderla per una futura gravidanza, 26 agosto ho iniziato ad avere leggeri dolori alle ovaie e macchie rosse di sangue. Il 22 settembre dolori mestruali leggeri e mestruazioni ( color rosso vivo però a mio parere scarse). Io ho sempre avuto il primo giorno del ciclo mestruale molto doloroso e le mestruazioni con flusso normale. Questi ultimi 2 cicli da quando ho sospeso la pillola sono scarse: è normale questo? Potrei avere qualche problema con la ricerca di una gravidanza ? Grazie.
Dottor Filippo Murina
Dottor Filippo Murina

Gentile Signora, l’assunzione di una pillola contraccettiva sia tradizionale (estro-progestinica) che con solo progestinico come nel suo caso, pone il sistema di stimolazione delle ovaie e della conseguente fase mestruale in una sorta di “stand by”, ossia la stimolazione non è quella dell’organismo ma il tutto è regolato dal farmaco assunto. La risultante è un controllo del ciclo e di tutte le sue conseguenze, come l’inibizione della stimolazione di eventuali focolai endometriosici. La pillola non induce nessuna modificazione irreversibile ed alla sua sospensione tutto il sistema di regolazione ovarico e mestruale riprende autonomamente, ovviamente tenendo conto dell’età attuale. Talora il tutto acquisisce la sua normalità in modo graduale, pertanto è verosimile che le caratteristiche attuali del suo ciclo mestruale risentono di tale aspetto. E’ opportuno osservare le mestruazioni nei prossimi mesi per decidere se ricorrere ad una valutazione dell’assetto ormonale, tramite un esame del sangue. Saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sono davvero a rischio di diabete gestazionale?

01/12/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Quando si inizia la gravidanza in una condizione di obesità e, in più, si aumenta di peso rapidamente già a partire dal primo trimestre il rischio di sviluppare il temibile diabete gestazionale diventa alto, soprattutto se l'esame della curva da carico di glucosio evidenzia un'iperproduzione di insulina....  »

Donna Rh negativo: anche dopo un aborto si sviluppano anticorpi contro il sangue Rh positivo?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Esiste un esame che permette di appurare se la donna ha sviluppato anticorpi contro il fattore Rh positivo: si chiama Test di Coombs indiretto e si esegue come un normale prelievo di sangue.  »

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti