Dopo due aborti è bene fare indagini?

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 27/07/2021 Aggiornato il 27/07/2021

E' corretto richiedere una consulenza genetica dopo due successive interruzioni della gravidanza in una donna di 32 anni.

Una domanda di: Santina
Salve dottore,
ho 32 anni e a febbraio 2021 ho dovuto eseguire un’isterosuzione dopo aborto
spontaneo alla sesta settimana, con ecografia di dubbio di secondo embrione,
molto probabilmente gravidanza monocoriale. A maggio 2021 ero felice di
attendere ancora, purtroppo però dopo 8 settimane ho ancora abortito
spontaneamente con anche distacco e stavolta con la certezza di una
gravidanza gemellare monocoriale. Nel primo caso si era vista attività
cardiaca che poi è scomparsa mentre nel secondo assenza di attività
cardiaca. Ad oggi ho ancora l’esito dell’isterosuzione. Premetto che ho eseguito esami del
sangue da cui non è emerso nulla di rilevante ( tiroide ok glicemia e coagulazione
anche). Il medico che mi segue mi ha prescritto visita genetica, secondo lei
può dipendere da disfunzioni di ovulazione? Ho paura che possa trattarsi di un un mio
problema genetico.

Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Gentile signora,
sicuramente non si tratta di alterazioni o disfunzioni nell’ovulazione, visto che a questa segue senza difficoltà il concepimento.
Certamente può essere che gli embrioni fossero portatori di problematiche di tipo genetico incompatibili con il proseguimento della vita, che possono essere del tutto casuali.
Una valutazione genetica si può fare (dovesse risuccedere) sui resti asportati con lo svuotamento dell’utero. Tuttavia, un esito di patologia non significherebbe che debba ripetersi.
Sarebbero indicati test specifici che si eseguono in caso di aborto ripetuto e che certamente il suo ginecologo può prescrivere: la ricerca di anticorpi anti fosfolipidi e anti LES (lupus eritematoso), che possono portare a problemi coagulatevi già in fase precoce della gravidanza: sono esami approfonditi.
Un esame genetico di entrambi voi genitori si può fare, ma forse intende una consulenza genetica che accerti cosa esattamente ricercare. Avere paura non serve, cercare risposte all’accaduto sì. Segua dunque i consigli del suo medico curante. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di quasi 5 anni che vuole andare al nido

02/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Prima degli 11 anni di età non si può investire il bambino del potere di deciderew per sè: diversamente lo si carica di un peso che può essere psicologicamente insostenibile.   »

Terzo cesaeo dopo due cesarei complicati: è possibile?

01/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Senza dubbio, un terzo cesareo dopo due cesarei che hanno determinato complicazioni espone a dei rischi, che è bene ponderare prima di decidere per una terza gravidanza.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti