Dopo la chiusura delle tube si può dare inizio a una gravidanza?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 04/08/2021 Aggiornato il 04/08/2021

Dopo l'intervento di chiusura delle tube le probabilità di dare inizio a una gravidanza sono remote, ma non pari a zero.

Una domanda di: Maggie
Ho 31 anni e mi sono sottoposta a chiusura delle tube 6 anni fa, dopo il 4 quarto taglio cesareo. Ho un ritardo di un mese, può dirmi cosa potrebbe essere accaduto? Grazie.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Gentile signora,
le cause di un ritardo mestruale sono generalmente addebitabili ad un ciclo anovulatorio o a situazioni ormonali transitoriamente alterate.
In merito alla sterilizzazione tubarica le ricordo che è difficile il fallimento ma la letteratura segnala indipendentemente dall’operatore e dalla tecnica utilizzata possibile fallimento nel 3-7 per mille dei casi: questo significa che c’è una piccolissima probabilità (remota, sottolineo) che lei sia incinta.
Suggerisco quindi di fare un test di gravidanza, nel caso in cui l’amenorrea (assenza di mestruazioni) persista. Dopodiché è opportuno un controllo dal ginecologo volto a capire cosa sta accadendo. Tenga presnete che nell’arco della vita fertile può verificarsi un’irregolarità mestruale non necessariamente significativa dal punto di vista ginecologico, né automaticamente segno di gravidanza. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Bimbo difficile, mamma esasperata

11/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Può essere davvero emotivamente insostenibile gestire un bambino che urla e piange ogni volta che ci si allontana. Ma la soluzione ci può essere.   »

Fai la tua domanda agli specialisti