Dosaggi delle beta dopo aver visto embrione e battito

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 01/02/2024 Aggiornato il 01/02/2024

In generale, da quando l'ecografia visualizza l'embrione e il battito del cuoricino, il valore delle beta non ha peso come dato predittivo dell'andamento della gravidanza.

Una domanda di: Lucia
Salve dottore, il 22 gennaio ho fatto per la prima volta le beta ed erano a 1577, 25 gennaio 1861, 29 gennaio 2614 e oggi 31 gennaio 3203. Data U.M. 4 dicembre ( il mio ciclo è abbastanza irregolare, diciamo la media di 6-7 giorni di ritardo). Il mio ginecologo dice che crescono troppo poco. Ho fatto la prima ecografia il 24 gennaio e c’era camera gestazione con embrione e battito. Come mai salgono così poco? Può essere che ci sia un aborto in atto. Ho già 2 bambini di 12 e 9 anni e ho 39 anni. Attendo un suo parere. Grazie.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Cara signora, fare il dosaggio dell’ormone beta-hCG non ha molto senso dopo aver visto l’embrione e il battito del cuoricino con l’ecografia. Vi si ricorre infatti, solo in alcuni casi, precisamente quando è ancora presto per visualizzare l’embrione con l’ecografia. Una volta visualizzati l’embrione e il battito del cuoricino, non serve più eseguire i dosaggi ormonali perché l’ecografia fornisce dati molto più eloquenti sull’evoluzione della gravidanza. Dal mio punto di vista, quindi, non è chiaro perché il collega continui a prescriverle il dosaggio del beta-hCG: è sicura che abbia rilevato il battito del cuoricino (o magari ha osservato che è particolarmente lento)? O forse ha espresso un dubbio in generale sulla vitalità dell’embrione? Credo che sia a lui che debba rivolgere la domanda che ha fatto a me, perché è lui che ha eseguito l’ecografia e può dirle la sua opinione sull’andamento della gravidanza. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fratello e sorella (solo da parte di madre) possono avere figli sani?

22/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

I figli di consanguinei hanno un alto rischio di nascere con anomalie genetiche e disturbi del neurosviluppo. Questa è la principale ragione per la quale nelle società organizzate sono vietate le unioni tra parenti stretti.   »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti