Dubbi di una neo mamma

Dottor Stefano Geraci A cura di Dottor Stefano Geraci Pubblicato il 04/09/2018 Aggiornato il 04/09/2018

Ci sono evenienze, di fatto irrilevanti, che possono preoccupare senza motivo chi è alle prese con la sua prima esperienza di mamma. Un po' più di fiducia nelle proprie capacità di giudicare una situazione che coinvolge il bebè permette di risparmiare un po' di ansia.

Una domanda di: Pamela
Sono una neo mamma di un piccolino di 2 mesi e una settimana. La domanda le
potrà sembrare strana ma mi è venuta questa leggera ansia.
Stamattina ho asciugato il biberon con un tovagliolo, nell’eventualita’
che un pezzo sia andato dentro e non me ne sia accorta, può succedere
qualcosa!
Non credo perché il tovagliolo se pur bagnato era intatto però mi è venuto
questo dubbio.
La ringrazio.

Stefano Geraci
Stefano Geraci

Cara mamma,
immagino che lei stia parlando di un tovagliolo di carta. Comunque sia non accadrà nulla, non c’è niente di cui preoccuparsi. Mi permetto però di aggiungere che tutta questa ansia non le è di giovamento: si fidi di se stessa come mamme, vedrà che il suo istinto saprà sempre consigliarla per il meglio. La gestione di un piccolissimo per certi aspetti è faticosa, tuttavia rappresenta anche un’occasione straordinaria, irripetibile che conviene godersi il più possibile. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti