Dubbi dopo la “pillola del giorno dopo”

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 20/12/2018 Aggiornato il 06/09/2020

La contraccezione di emergenza non esclude con certezza matematica la possibilità di dare inizio a una gravidanza. Se le mestruazioni non arrivano è dunque opportuno fare il test.

Una domanda di: Claudia
Ho avuto un rapporto protetto con il mio ragazzo la sera del 25 novembre ma ci siamo accorti che il profilattico si era rotto, il 27 ho preso la pillola anticoncezionale “del giorno dopo”, ad oggi, dopo 22 giorni da quando ho preso la pillola non ho ancora il ciclo, per favore mi aiuti lei per sapere cosa è meglio fare.
Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Gentile Claudia,
premetto che la pillola del giorno dopo non è anticoncezionale, ma un anti-annidamento, prima di poter rispondere sarebbe importante sapere:
quando è stata la mestruazione precedente il 25 novembre; se elei sa riconoscere i giorni fertili (in base alla presenza del muco chiaro, trasparente, filante) e, nel caso, se si
trovasse o meno in uno dei giorni fertili, se la pillola assunta è Norlevo oppure ellaOne.
Premesso questo, un dosaggio delle beta-hCG nel sangue o anche un semplice test di gravidanza da effettuare sulle urine sarebbero opportuni per permetterle di scoprire o escludere l’inizio di una gravidanza. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Un figlio con il diabete insulino-dipendente: si può?

21/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si voglia affrontare una gravidanza dopo i 40 anni e con il diabete, è opportuno farsi seguire da un centro specializzato.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti