Dubbi dopo lo striscio cervicovaginale

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 25/07/2022 Aggiornato il 25/07/2022

In presenza di sintomi, come bruciore e dolore dopo un rapporto sessuale, è opportuno effettuare oltre allo striscio cervicovaginale anche il tampone vaginale.

Una domanda di: Angela
Gentile dottore, l’esito del mio pap test è negativo ma con striscio composto da cellule superficiali, cellule intermedie, cellule parabasali, cellule metaplastiche con grado infiammazione lieve. Microrganismi bacillus vaginalis. Alle labbra dopo un rapporto provo sempre bruciore rossore e prurito. Cosa potrebbe essere? Grazie.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora. L’esame che lei ha eseguito ad una prima valutazione è un citologico vaginale. Tale esame ha come obbiettivo lo screening delle lesioni pre tumorali del canale vaginale e cervicale. Valuta anche la flogosi e la presenza di alcuni germi . Tuttavia non è l’esame che permette di valutare completamente la presenza di una infezione. Il batteriologico vaginale invece sia nella sua versione tradizionale (coltura) sia in quello molecolare ha proprio la capacità di valutare tipo di germi definendo la presenza di patogeni e di permettere la più adeguata terapia. Pertanto suggerisco l’esecuzione di tale precedura ed una eventuale terapia specifica. Sperando di essere stato utile, la saluto con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti