Dubbi sul funzionamento dell’anello contraccettivo

Dottoressa Elisabetta Canitano A cura di Dottoressa Elisabetta Canitano Pubblicato il 10/03/2021 Aggiornato il 10/03/2021

Se si tarda l'inserimento dell'anello i giorni a rischio di gravidanza sono quelli prima dell'applicazione, non quelli dopo.

Una domanda di: Alessia
Praticamente io dovevo inserire l’anello il 28 gennaio, però l’ho inserito il 29. Il 22 febbraio ho avuto le mestruazioni e ho avuto il 24 un rapporto completo con il mio ragazzo.
La mia domanda è: dopo aver sbagliato di un giorno a mettere l’anello, dopo essere stata attenta i 7 giorni successivi come dice il foglio illustrativo e dopo che ho avute le mestruazioni….il fatto di aver avuto un rapporto completo il 24 (avevo ancora perdite) è un problema? C’è qualche rischio o l’anello dopo 3 settimane, dato quel giorno di ritardo nel suo inserimento, ha fatto comunque il suo “lavoro”?

Grazie mille in anticipo!!!!

Elisabetta Canitano
Elisabetta Canitano

Non ho capito benissimo, comunque se il problema è che ha allungato la pausa di un giorno i rapporti ha rischio non sono quelli dopo sette giorni, quando l’anello ha ormai ricominciato a funzionare, ma caso mai quelli prima del reinserimento, dato che gli spermatozoi possono vivere almeno fino a quattro giorni….

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Epatiti dei bambini: c’entra il vaccino contro il CoVid-19?

28/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono elementi che suggeriscano una relazione tra il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 e l'epatite acuta dell'età pediatrica.  »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti