Dubbi sul risultato del test di ovulazione

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 15/04/2020 Aggiornato il 15/04/2020

L'assenza del muco filante, unita al risultato incerto del test dell'ovulazione, suggerisce che il ciclo sia stato anovulatorio.

Una domanda di: Simona
Buongiorno dottoressa, sono sempre Simona le avevo scritto già riguardo per la prossima gravidanza per la questione delle microcisti ovariche. Volevo sapere questo mese ho fatto il test ovulazione: un giorno negativo poi il secondo giorno positivo, ma il terzo giorno negativo. E’ normale? Secondo lei ho ovulato? Mi facevano male tutte e due le ovaie, specialmente la destra dove appunto ho due microcisti, ma non ho visto il solito muco filante: è un fatto negativo? Può essere anaovulatorio? Il test di ovulazione diventa lo stesso positivo anche se non si verifica l’ovulazione? In quei giorni mi faceva male tutta la zona pelvica: è normale? Ora un pochino è diminuito: grazie, aspetto una sua risposta, buona giornata.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve Simona, non riesco a interpretare con certezza il suo quadro: il test dell’ovulazione è risultato una volta positivo e due negativo quindi direi di considerarlo dubbio. Il fatto che lei abbia avuto dolore alle ovaie è abbastanza suggestivo di avvenuta ovulazione, d’altra parte il fatto che lei non abbia notato il muco filante in quei giorni potrebbe far deporre per un ciclo anovulatorio. Come vede, il suo quadro mi sembra di difficile interpretazione.
Questo non comporta che lei non ovuli tutti i mesi, ci mancherebbe altro!
L’ovulazione in alcuni mesi può mancare e magari non ce ne accorgiamo nemmeno perché le mestruazioni arrivano comunque puntuali.
Capita sovente di osservare dei cicli anovulatori nel passaggio dall’inverno alla primavera o dall’estate all’autunno.
Se riesce ad imparare i metodi naturali, registrando giorno per giorno i sintomi della sua fertilità su una semplice scheda, vedrà che sarà capace di osservare in autonomia l’avvenuta ovulazione, senza bisogno di ricorrere ai test e nemmeno al prelievo ematico per i dosaggi ormonali seriati…le assicuro che ne vale davvero la pena!
A disposizione se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta: riuscirò ad avere un bambino?

30/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Per quanto strano possa sembrare, un aborto spontaneo, anche se rappresneta un evento dolorosa, comprova che la coppia riesce a concepire, quindi è fertile.   »

Sangue rosso vivo a un mese dal parto

30/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Le lochiazioni non preoccupano se sono costituite da sangue, ma solo se diventano maleodoranti o troppo abbondanti.  »

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

Fai la tua domanda agli specialisti