Dubbi sull’assunzione di integratori in gravidanza

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 03/04/2020 Aggiornato il 03/04/2020

In generale, nei mesi dell'attesa sarebbe meglio assicurare all'organismo vitamine e sali minerali grazie a una dieta varia, bilanciata, ricca di vegetali. Gli integratori servono invece in caso di carenze.

Una domanda di: Sara
La mia ginecologa mi ha prescritto il Natabel supra e il Deflanil supra per scarsa circolazione venosa. Entrambi contengono acido folico
(rispettivamente 400 mcg e 300 mcg), oltre alla stessa quantità di vitamina C ed E. Vi chiedo se ciò non comporta un sovradosaggio e se posso invece
prendere un integratore di bromelina a parte. Grazie in anticipo.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Gentile signora, non posso sostituirmi alla sua ginecologa nelle prescrizioni di farmaci e di integratori ma mi permetto di osservare che, mentre Natalben supra è appositamente studiato per le donne in gravidanza, non altrettanto si verifica per Deflanil plus. Questo secondo prodotto è certamente interessante e valido come rimedio naturale per la circolazione venosa ma non esistono studi che possano confermare la sua completa sicurezza in gravidanza. Non voglio con questo dire che possa aver causato danni al nascituro, ma precisare che purtroppo non sappiamo ancora abbastanza per poterlo raccomandare alle donne in dolce attesa.
Mi permetto di aggiungere che in gravidanza se si soffre di vene varicose o di scarsa circolazione venosa, è importante limitare l’incremento ponderale al minimo indispensabile: aumentando troppo di peso si ostacola ulteriormente il ritorno venoso dagli arti inferiori e questo non può che peggiorare la situazione.
Un ottimo presidio per facilitare il ritorno venoso sono le calze elastiche autoreggenti cosiddette anti-trombo (70/100 denari a seconda della gravità del quadro clinico).
Anche prevedere durante il giorno dei brevi periodi di riposo in cui si tengono le gambe distese sollevate rispetto al bacino può essere di aiuto, così come posizione dei rialzi in fondo al letto per sfruttare la pendenza e “drenare” le gambe durante il riposo notturno.
Per concludere, ricordiamo che una dieta sana è il miglior antidoto per tanti disturbi e che le sostanze contenute in diversi integratori provengono proprio dai cibi (dagli agrumi l’esperidina, dall’ananas la bromelina, dai frutti rossi la quercetina, dal succo di uva e dalle arachidi o pinoli il resveratrolo), quindi il consiglio di una dieta salubre e se possibile varia è sempre valido, soprattutto in gravidanza.
Spero di averla aiutata, vedrà che curando la dieta ne guadagnerà non solo in termini economici ma anche di gusto…glielo garantisco!
Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Educazione di una piccina: quali istruzioni vanno seguite?

27/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I bambini non sono robot: non ci si può aspettare che basti impartire una semplice dritta per ottenere i comportamenti desiderati.   »

Talco al cambio del pannolino? Meglio di no!

25/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Il talco è un prodotto che non è opportuno usare per la cura dei bambini perché può causare vari problemi.   »

Fertilità della donna dopo i 40 anni: cosa la influenza?

19/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

L'età anagrafica condiziona fortemente la possibilità di concepire. Ma non solo: altri fattori entrano in gioco e tra questi c'è il peso corporeo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti