Dubbi sulle beta dopo la fecondazione assistita

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 22/09/2020 Aggiornato il 22/09/2020

Dopo il trasferimento dell'embrione in utero, è l'ecografia transvaginale il mezzo per capire se tutto sta procedendo per il meglio.

Una domanda di: Luisa
Salve dottore, ho effettuato una fecondazione assistita con transfer il 26 agosto. Il 7 settembre ho fatto le beta con 1500 dopo 5 giorni le ho ripetute con risultato 4500 e ho svolto un’ecografia interna 5+3 dove si è visto solo la camera gestazionale mentre con l’ecografia esterna si è visto l’embrione ma il ginecologo ha detto che vale la prima. E il 18 settembre ho ripetuto la beta con valore 8289. Come veda le ultime beta non sono andate a un raddoppio preciso con le penultime e ora ho tanta ansia. Secondo lei vanno bene?
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Getile signora,
arrivati a questo punto, le oscillazioni dei valori delle beta ci interessano poco. Quello che conta è l’ecografia transvaginale, da ripetersi a una settimana dall’altra. A quest’epoca è impossibile vedere un embrione per via addominale. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Reazioni cutanee dopo una puntura di insetto

19/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

A volte a scatenare reazioni sulla pelle può essere anche l'applicazione dell'antistaminico in crema.  »

Gravidanza e scomparsa improvvisa dei sintomi

19/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è automatico che la scomparsa dei sintomi tipici della gravidanza sia brutto segno.   »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti