Dubbio dopo il pap test

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 12/11/2021 Aggiornato il 12/11/2021

Per fare chiarezza su un'eventuale alterazione della cervice è opportuno effettuare indagini specifiche.

Una domanda di: Sara
Volevo avere delle delucidazioni in merito al papilloma virus.
Ho effettuato un pap-test a febbraio 2021 con esito: lesione intraepiteliale a basso grado.
Nel settembre 2021 sotto consiglio del mio ginecologo effettuo un fullpap-test e l’esito è: lesione intraepiteliale a basso grado (LSIL).
P16 negativa
L1 positiva
HPV presente
Infezione da HPV ad alto rischio (ceppi 31/33/35/39/51/52/56/58/59/66/68)
Parlo con il mio ginecologo e mi consiglia di procedere con l’esame della colposcopia.
Ma vorrei sapere un suo parere, potrebbe trasformarmi in un tumore? Le lesioni intraepiteliale di basso grado posso regredire con il tempo oppure bisognerà intervenire?
Attendo una sua cortese risposta.
La ringrazio.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, rispondere alle sue domande non è facile. Certamente sappiamo che l’infezione da HPV è il principale fattore di rischio per l’insorgenza del tumore alla cervice uterina. Correttamente il suo ginecologo le ha raccomandato l’effettuazione di una colposcopia per “guardare” meglio la cervice e valutare se è o meno necessario effettuare un esame più specifico, cioè la biopsia. Sulla base di questi risultati, si deciderà il da farsi, se l’asportazione di un’eventuale lesione o proseguire con dei regolari Pap test, tenendo sotto controllo la situazione. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di quasi 5 anni che vuole andare al nido

02/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Prima degli 11 anni di età non si può investire il bambino del potere di deciderew per sè: diversamente lo si carica di un peso che può essere psicologicamente insostenibile.   »

Terzo cesaeo dopo due cesarei complicati: è possibile?

01/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Senza dubbio, un terzo cesareo dopo due cesarei che hanno determinato complicazioni espone a dei rischi, che è bene ponderare prima di decidere per una terza gravidanza.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti