Dubbio sul referto dell’ecografia

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 19/07/2021 Aggiornato il 19/07/2021

C'è una raccomandazione che è assolutamente necessario seguire: accertarsi di capire cosa dice il medico che legge il referto di una qualsiasi indagine.

Una domanda di: Valentina
Buongiorno,
la mia ginecologa dopo avermi fatto un ecografia transvaginale ha scritto: sta utilizzando E.P.(Diane) per PCOS. Utero AV mobile FVC regolari .R.A. libere portio regolare eco t.v. n.d.s. consiglio sospensione E.P. per qualche mese.
Se continuano irregolarità mestruali o acne riprendere E.P.
E’ una camera gestazionale vuota? Perché credo di aver avuto una gravidanza anembrionica l’anno scorso.
Se vuole le mando la foto del foglio dell’ecografia eseguita dalla mia ginecologa.

Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, questo è il referto di un’ecografia ginecologica che non menziona la presenza di una gravidanza. Non so per quale ragione lei abbia pensato che invece ci siano tracce di una gravidanza. Adesso però le do un consiglio, o meglio una raccomandazione: quando esce dallo studio di un medico che, si presume, lei abbia pagato per la sua prestazione, sia assolutamente certa di aver capito cosa c’è scritto nel referto dell’esame. Si accerti anche di aver compreso la sua situazione clinica e che cosa le viene raccomandato di fare in futuro.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti