Dubbio sulla posizione della placenta

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 23/03/2021 Aggiornato il 23/03/2021

A mano a mano che l'utero aumenta di volume, la placenta può allontanarsi dall'orifizio uterino interno.

Una domanda di: Grace
Sto affrontando una gravidanza in Medio Oriente e sono alla 12ma settimana. La
ginecologa qui mi ha detto dopo un’ecografia che la mia placenta è bassa ma
che questo evento può scomparire man mano che il feto cresce.
Posso fare qualcosa per farla risalire o evitare alcune cose?

Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Gentile signora, l’inserzione placentare in una gravidanza può avere
molte sedi: anteriore laterale, posteriore, fundica e talvolta può essere
posizionata davanti all’orifizio uterino interno. In quest’ultimo caso si
tratterebbe di una placenta previa centrale. Esistono ovviamente molteplici
variabili tra le quali la posizione del margine che giunge in prossimità
dell’orifizio uterino interno.
Quest’ultima tende ad avere una evoluzione favorevole in quanto col
proseguimento della gravidanza il margine placentare si allontana sempre più
dall’orifizio uterino interno, permettendo quindi un passaggio fisiologico
della parte presentata nel canale parto, senza che la placenta possa essere
di disturbo al fisiologico andamento del travaglio e dell’espulsione del
feto. Con la prossima ecografia saprà come sta evolvendo la situazione, quindi occorre avere pazienza. Nel frattempo non c’è nulla da fare per modificare la situazione che però, a mio avviso, non desta preoccupazione tant’è che la sua ginecologa le ha già detto che probabilmente tutto si risolverà con il progredire della gravidanza. Mi tenga aggiornato, se lo desidera. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Reazioni cutanee dopo una puntura di insetto

19/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

A volte a scatenare reazioni sulla pelle può essere anche l'applicazione dell'antistaminico in crema.  »

Gravidanza e scomparsa improvvisa dei sintomi

19/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è automatico che la scomparsa dei sintomi tipici della gravidanza sia brutto segno.   »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti