Dubbio sull’esito della translucenza

Dottoressa Cristiana De Petris A cura di Dottoressa Cristiana De Petris Pubblicato il 12/07/2021 Aggiornato il 12/07/2021

Quando la translucenza evidenzia un rischio intermedio, è consigliabile effettuare indagini di approfondimento.

Una domanda di: Teresa
Gentilissima dottoressa,
ho fatto stamattina la Translucenza nucale a 13+1 ed ho 30 anni. I risultati
mi preoccupano per la trisomia 21 perché mi danno un risultato intermedio,
di seguito i dettagli:
Fhr 166 bpm
Crl 69,0 km
Nt 2,50 mm
Dbp 22,6 mm
Trisomia 21
Rischio base 1:652
Rischio 1:482
Resto in attesa, grazie mille.
Cristiana De Petris
Cristiana De Petris

Gentile signora,
lei in effetti ha un rischio intermedio. Dovrebbe consultarsi con il suo ginecologo per valutare l’esame sul DNA fetale (ricordando sempre che il test è comunque di screening e non diagnostico). Sappia comunque che l’esito è solo indicativo, “intermedio” non vuole dire “alto” però suggerisce senz’altro di approfondire.
Il suo ginecologo saprà comuqnue come guidarla. Mi tenga aggiornata, se lo desidera. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Reazioni cutanee dopo una puntura di insetto

19/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

A volte a scatenare reazioni sulla pelle può essere anche l'applicazione dell'antistaminico in crema.  »

Gravidanza e scomparsa improvvisa dei sintomi

19/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è automatico che la scomparsa dei sintomi tipici della gravidanza sia brutto segno.   »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti