Due pillole del “dopo” prese a distanza di pochi giorni: funzioneranno?

A cura di Franca Fruzzetti Pubblicato il 07/11/2023 Aggiornato il 07/11/2023

Non ci sono dati in letteratura che confermino o escludano l'efficacia del contraccettivo d'emergenza assunto due volte nelle stesso mese, a distanza di pochi giorni.

Una domanda di: Chiara
Salve, purtroppo sono molto in ansia e vorrei avere dei chiarimenti in merito. Ieri io e il mio ragazzo abbiamo avuto un rapporto completo con eiaculazione interna, a causa dello sfilamento del preservativo, purtroppo era già successo giorni prima e ho avevo già assunto Ellaone. Ieri però dopo quello che è successo ne ho assunta un’altra dato l’accaduto. Vorrei sapere se perde di efficacia, dato che ho preso due pillole del giorno dopo a distanza di due giorni, nello stesso ciclo ormonale. Grazie e distinti saluti.
Franca Fruzzetti
Franca Fruzzetti

Gentile Chiara, non abbiamo dati della letteratura che ci consentano di dare una risposta certa alla sua domanda, visto che, essendo ellaOne una pillola per la contraccezione d’emergenza (che significa impiego occasionale) non è prevista l’assunzione di due pillole nell’arco di così breve tempo a scopo contraccettivo. Sicuramente ellaOne non può prendere il posto di una contraccezione regolare. Riporto, a scopo informativo, quanto sta scritto nel foglietto di accompagnamento di questa pillola: “Dopo aver preso la compressa è normale che le mestruazioni successive ritardino di qualche giorno. Tuttavia, nel caso in cui non compaiano mestruazioni dopo più di 7 giorni o se il sanguinamento è insolitamente leggero o insolitamente abbondante o se avverte sintomi quali dolore addominale (mal di pancia), dolore al seno, vomito o nausea, potrebbe essere in stato di gravidanza. Deve eseguire subito un test di gravidanza. Se inizia una gravidanza è importante che si rechi dal medico”. A prescindere da questo, le consiglio di rivolgersi a un consultorio o al suo ginecologo per discutere il problema e farsi prescrivere un contraccettivo da assumere regolarmente, in modo da evitare uso di un contraccettivo di emergenza che non dà mai una sicurezza anticoncezionale assoluta. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti