E’ troppa questa vitamina D?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 02/03/2021 Aggiornato il 02/03/2021

Anche nell'eventualità in cui si assumesse più vitamina D del necessario, non si corrrebbero rischi in quanto l'eventuale eccesso verrebbe eliminato con le urine.

Una domanda di: Raffaella
Ho in programma la prima gravidanza e la mia ginecologa mi ha prescritto
Chirofert plus che devo ancora iniziare.
Sto assumendo anche Dibase 25.000 ogni 15 giorni sempre secondo consiglio
della ginecologa, ma ho letto sul foglietto illustrativo che Chirofert plus
contiene anche vitamina D, poi non sarebbe troppa?
Dalle analisi la vitamina D è risultata carente: 17.
Cordiali saluti.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, non abbia timore di assumere la vitamina D e il Chirofert plus…è molto rara l’eventualità di un eccesso di vitamina D, soprattutto in chi come lei parta da uno stato di carenza. A riprova di questo le posso dire che una persona che si esponga completamente al sole in piena estate per soli 10-15 minuti sarebbe in grado di rilasciare in circolo ben 20.000 UI di vitamina D3. Inoltre bisogna tener presente che la vitamina D3, o colecalciferolo, non è già la forma attiva della vitamina che viene prodotta nel rene e denominata calcitriolo. La conseguenza di ciò è che, alla peggio, se anche dovesse assumere più vitamina D del necessario, la eliminerebbe attraverso le vie urinarie.
Dal momento che cerca la gravidanza, non può certo correre il rischio di essere carente di vitamina D che, oltre a regolare l’assorbimento del calcio, è molto preziosa per la fertilità. Spero di averle risposto e a risentirci presto con buone nuove, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti